martedì 29 agosto 2006

Cars - Motori ruggenti

Cars - Motori ruggentiVoto: 5 su 5 stelline

Questo film di animazione, come 'Gli Incredibili', 'Moster & Co.', 'Nemo' etc., è geniale. Geniale per le espressioni dei personaggi, i movimenti, le posture e i gesti: l'ondeggiamento della carrozzeria, i pneumatici che sono una volta le mani e un'altra i piedi, proprio come un essere umano!
Cricchetto (Carl Attrezzi) è il classico personaggio che siamo abituati a vedere nei film americani, quello che vive nelle piccole e isolate cittadine - un po' arrugginite - del deserto, che indossa una tuta blu sempre sporca e unta, perché di solito fa il meccanico, o il benzinaio, ed è un po' buffo anche nel modo di parlare. Proprio così, come Cricchetto! Guido, che invece parla poco e solo in dialetto, è il ragazzo di un'officina emiliana, dotatissimo nel suo lavoro ma un po' incolto e timido (bellissima l'espressione della gara finale al pit stop). Luigi, invece, è un mito, come lo è il furgoncino della Wolksvagen - love&peace - Fillmore, un figlio dei fiori che abita dirimpetto al Sergente, il classico fuoristrada spartano dalle linee nette e dure.
Cars è geniale per i molti piccoli riferimenti (le battute, le cose e gli stessi personaggi, anche contrastanti fra loro), che hanno significato molto per alcune generazioni: il sottotitolo in italiano " 'Motori' ruggenti" (il doppiaggio ha fatto un lavoro grandioso); la Route 66; il Doc, una Hudson Hornet degli anni '50... etc... etc...
Insomma bellissimo e anche molto divertente (la scena dei trattori, quella ultima dei Suv che si accingono a fare i veri fuoristrada e molte altre). Ho riso come una matta!

Saetta McQueenCarl AttrezziLuigiGuidoHudsonFillmoreSergenteSally

Nessun commento:

Posta un commento